La Namibia

In breve
 
Storia
 
Geografia
 

Storia della Namibia

1500 A.C.
Gli antenati dei Boscimani, i primi abitanti del paese, creano delle pitture rupestri. Furono ricacciati nel deserto dai Khoïsan, che a loro volta furono cacciati dai Bantu (Ovambo, Herero) nella seconda metà del I° millennio.

1836-1884
Progressiva scoperta del "Transgariep" (o Africa del Sud-Ovest – SWA) da esploratori britannici e tedeschi.

1840-1870
Dominazione dell’Hereroland e del Damaraland da parte di Jonker Afrikaner a capo degli Oorlams.

1884
Fondazione di Lüderitz da parte di un commerciante tedesco di Brema. L’Africa del Sud-Ovest diventa protettorato tedesco.

1885
Heinrich Göring diventa governatore della nuova colonia tedesca ed incomincia a firmare dei trattati con le etnie locali.

1890
Fondazione di Windhuk (Windhoek) dall’esercito tedesco comandato da Curt Von François.

1894
Fondazione di Swakopmund sulla costa atlantica ad una quarantina di chilometri a Nord dell’enclave britannica di Walvis Bay, l’unico porto della costa in acque profonde.

1904
Sollevazione degli autoctoni Herero e feroce repressione tedesca (genocidio) sotto il comando del Generale Lotha Von Trotha. Vengono istituiti dei campi di concentramento ispirati da quelli fatti dai britannici in Africa del Sud in occasione della rivolta dei Boeri qualche anno prima.

1915
Conquista della colonia tedesca da parte dei sudafricani.

1920
L’africa del Sud-Ovest passa sotto mandato sudafricano per ratifica della Società delle Nazioni.

1946
Il Sudafrica chiede l’annessione dell’Africa del Sud-Ovest.

1959
Massacro di “Old location” a Windhoek (57 morti) in occasione d’una manifestazione di protesta contro l’Apartheid.

1960
Fondazione della Swapo, Sam Nujoma ne è il presidente.

1966
L’africa del Sud-Oves è posta sotto la tutela dell’Onu.

1967
Inizio della guerriglia della Swapo contro la presenza sudafricana in Namibia.

1968
Le Sud-Ouest Africain est rebaptisé Namibie par l'ONU.

1971
La Cour Internationale de justice reconnaît l'illégalité de la présence sud-africaine en Namibie

1975-1978
Conferenza costituzionale della Turnhalle

1978
Prime elezioni secondo il principio “un uomo, una voce”.

1979
Abolizione ufficiale dell’Apartheid. Le nazioni Unite votano la risoluzione 435.

1985
Costituzione di un governo ad interim e di un’assemblea da parte del Sudafrica.

1988-1989
Accordi sotto l’egida delle Nazioni Unite per una transizione verso l’indipendenza dell’Africa del Sud-Ovest/Namibia.

1989
La Swapo vince le prime elezioni aperte a tutti i partiti.

21 marzo 1990
Indipendenza. Sam Nujoma diventa il primo presidente della Namibia. La Swapo è in maggioranza ed i suoi rappresentanti governano da allora il paese.

1992
Prime elezioni municipali dopo l’indipendenza.

1994
Ritorno alla Namibia dell’enclave sudafricana di Walvis Bay (principale porto del paese).

2005
Hifikepunye POHAMBA diventa il successore di Sam Nujoma. La Swapo è il partito ultradominante all’Assemblea nazionale.
Fonte: Wikipedia